Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(86)
  2. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(54)
  3. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(14)
  4. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(116)
  5. Parco dei Nebrodi, costituita l’associazione Nebrodi Outdoor
    aderenti nebrodi outdoorCostituita ufficialmente l’Associazione...(16)
  6. Legalità ambientale, giornata di festa a Troina
    la gallaVivere nel Suolo: questo il fil rouge di un...(35)
  7. Frana di Contrada Oliva, interrogazione dell'Opposizione
    Consiglieri SantAgataSANT'AGATA MILITELLO - Il gruppo consiliare di...(32)
Aggressione a medico a Mirto, l'Ordine si costiuirà parte civile
Martedì 08 Gennaio 2019 15:37

Giacomo Caudo"Come già fatto in episodi precedenti, ci costituiremo parte civile" - sono le parole del presidente dell'Ordine dei medici e odontoiatri di Messina Giacomo Caudo, in merito all'ultima aggressione - "Avantieri notte l'ennesimo caso di violenza contro la nostra categoria: un giovane collega di turno nella continuità assistenziale (ex Guardia medica) nel paese di Mirto, è stato buttato giù dalla scale durante una visita domiciliare, il che rappresenta un'aggravante.

da C.S.

Non possiamo più tollerare di essere trattati in questo modo: da anni ormai tali vicende si ripetono dentro gli ambulatori, negli ospedali, nelle carceri e in altri luoghi dove operatori sanitari, e non solo medici, sono costretti a subire aggressioni verbali e fisiche; qualche tempo fa un altro avvenimento simile durante un servizio di 118. Il decreto legge che equipara il medico al pubblico ufficiale, e perció prevede la procedibilità di ufficio per reati del genere, deve diventare normativa vigente, con l'obiettivo di frenare un fenomeno preoccupante e ormai dilagante: i medici sono sempre meno sereni sui luoghi di lavoro e ciò crea tensioni, ansie, paure, pronte a ripercuotersi inesorabilmente nel quotidiano lavoro". L'Ordine è pronto a schierarsi in difesa della classe medica: "Da ora in poi - conclude Caudo - qualunque circostanza simile a quelle citate sarà oggetto, in automatico, di un'estrema difesa da parte del nostro ente con la costituzione di parte civile in giudizio".

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack