Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(100)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(105)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(93)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(204)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(134)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(81)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(206)
Lo chef Paolo Romeo presenta il menù invernale
Sabato 02 Febbraio 2019 08:17

Paolo RomeoMESSINA - Il menù invernale del Ristorante Grecale Kajiki di Messina racconta il "Viaggio in Sicilia" dello chef Paolo Romeo e trae ispirazione dall'Eros. Ha il sapore del mare e della terra, i colori delle verdure di stagione, i profumi della Sicilia e punta a sorprendere il commensale con un pizzico di avanguardia.
da C.S. Valeria Zingale

Tra i piatti più originali c'è il "pane cunzato alla messinese" in versione gourmet, a tratti futuristico, con il pane di grani antichi siciliani che viene trasformato in gelato, con la spugna di basilico, i capperi di Salina, presidio Slow Food, e i vari elementi del tradizionale piatto da street food siciliano che vengono esaltati in diverse consistenze. Si tratta di uno dei piatti più apprezzati durante i cooking show del Messina Street Food Fest, per questa ragione Paolo Romeo lo ha inserito nel nuovo menù. Tra gli antipasti non poteva cous cous viaggio in siciliaBottoni di ricotta ai sapori di mare e salsa di molluschimancare il piatto che gli ha dato più notorietà, "Viaggio In Sicilia" il cous cous con gambero rosso di Mazara, patè di pomodori secchi, mozzarella di bufala ragusana, brodo di cernia, gelato allo zenzero e fiori eduli, con il quale ha vinto il campionato italiano del Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo nel 2017. Molto interessante l'arancino di riso siciliano con sandwich di triglia e la sua trasformazione, dove tre diversi modi di interpretare la triglia vengono messi insieme per creare un connubio molto interessante.
Il pesce è il grande protagonista del nuovo menù con la ricciola che, nel suo periodo migliore, impreziosisce il "risotto con crema di burrata, erba cipollina, tartare di ricciola, clorofilla di prezzemolo e gocce di marmellata di peperoni", con la selezione di pasta fresca, "chitarre di grani antichi siciliani con vongole, pancetta di ricciola, limone candito e polvere di asparagi, e "bottoni Pane cunzato alla messineseBrigata del Grecale Kajikidi ricotta ai sapori di mare e salsa di molluschi", con la grigliata gourmet "il mare d'inverno su crema di patate dolce", con la "zuppa di pesce con crostini di tumminia all'aglio". Non poteva mancare una selezione di pregiate carni, come la vacca rossa modicana che va a completare la tradizionale insalata di finocchi e arance di Villa Laura Resort, il suino nero dei Nebrodi, presidio Slow Food, servito con strudel di mele e cannella e chips di pane al finocchietto, l'agnello servito in tre tagli e cotture con miele di ape nera sicula. Ricchissima anche la proposta di dessert.
"Il menù nasce dalla stagionalità – commenta lo chef Paolo Romeo – ed esalta i prodotti meravigliosi che la nostra terra ci offre così generosamente. Metto dentro tutta la mia fantasia e il mio eros. Per me è il menù più buono di sempre".
Il Ristorante Grecale – che dalla scorsa settimana ha lanciato anche la formula pranzo con piatti del giorno e menù alla carta - aderisce al progetto di alleanza tra i cuochi e i presidi Slow Food con l'obiettivo di promuovere le eccellenze del territorio e contribuire alla battaglia in difesa delle biodiversità.
Il Ristorante Grecale Kajiki, molto apprezzato anche per la cucina giapponese, è aperto a pranzo e cena tutti i giorni, escluso il lunedì.

Paolo Romeo, classe '78, è nato a Messina e si è diplomato alla Scuola Alberghiera San Pancrazio. Iscritto alla Federazione italiana Cuochi, Romeo dopo varie esperienze in ristoranti di alto livello, è rientrato nella sua città e da maggio 2018 è l'executive chef del gruppo Ristorativo Grecale Ristorante Italiano, Kajiki risotto con crema di burrata erba cipollina tartare di ricciola clorofilla di prezzemolo e gocce di peperoniristorante giapponese, Villa Laura Resort, Kon Gusto Catering.
E' stato consulente presso la Scuola Alberghiera di Lavagna (GE) in qualità di docente di cucina gourmet.
Nella sua carriera ha conquistato importanti riconoscimenti. Nel 2004 ha conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi della cucina di Erfurt in Germania e l'anno successivo l'argento ai campionati italiani di Brescia. Nel 2017 ha vinto il Campionato Italiano del Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo con il piatto "Viaggio in Sicilia". Nello stesso anno è stato il primo classificato alla I edizione di Cibality a Genova. Ad ottobre 2018, Paolo Romeo è entrato a far parte della prestigiosa Associazione Euro-Toques, Comunità Europea di cuochi fondata da Gualtiero Marchesi.
Appassionato gourmet, Paolo Romeo predilige una cucina di mare contemporanea che realizza con perizia, estro, tecnica e una buona dose di "sicilianità". In ogni suo piatto ricerca gusto, colore ed equilibrio.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack