Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(101)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(106)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(95)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(205)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(134)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(84)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(207)
Ordine degli architetti chiede un ufficio per la Progettazione delle Opere Pubbliche
Domenica 18 Novembre 2018 16:20

falzeaIl Presidente della Consulta degli Ordini degli Architetti Siciliani Pino Falzea ha inviato una nota al Presidente della Regione On. Nello Musumeci in merito alla istituzione dell'Ufficio Speciale per la Progettazione Regionale delle Opere Pubbliche, struttura pubblica che dovrebbe occuparsi di tutti i servizi di architettura, ingegneria e di altri servizi tecnici a favore di Comuni, Città Metropolitane e Liberi Consorzi di Comuni.

da C.S. arch. Michele Palamara (addetto stampa Consulta degli Ordini degli Architetti P.P.C. di Sicilia)

Il Presidente della Consulta degli Ordini degli Architetti Siciliani Pino Falzea ha inviato una nota al Presidente della Regione On. Nello Musumeci in merito alla istituzione dell'Ufficio Speciale per la Progettazione Regionale delle Opere Pubbliche, struttura pubblica che dovrebbe occuparsi di tutti i servizi di architettura, ingegneria e di altri servizi tecnici a favore di Comuni, Città Metropolitane e Liberi Consorzi di Comuni. Scrive Falzea che tale struttura rischia di dare il definitivo colpo di grazia ai liberi professionisti del settore che operano in Sicilia, già fortemente penalizzati da una crisi epocale che ne ha quasi azzerato i fatturati.
"Pur comprendendo le difficoltà in cui si muove il Presidente della Regione per riuscire ad utilizzare le somme disponibili per la realizzazione delle opere pubbliche, difficoltà causate dalla carenza di progetti – continua Falzea - riteniamo che le stesse non possano essere superate affidando i servizi tecnici ai funzionari dalla pubblica amministrazione, il cui ruolo dovrebbe essere rafforzato per le attività di programmazione, controllo dei processi di realizzazione delle opere pubbliche e definizione dei procedimenti amministrativi. Vanno invece ricercate soluzioni legislative che rendano possibili e celeri per le amministrazioni gli affidamenti degli incarichi esterni, in modo da consentire alle stesse di dotarsi di un parco progetti funzionale allo sviluppo dei nostri territori e ad una categoria in forte crisi di recuperare ambiti di competitività".
In definitiva, Falzea sostiene che non è penalizzando la libera professione che si risolve il problema della spendibilità dei fondi pubblici, e per questo chiede al Presidente un incontro per "affrontare insieme la problematica relativa alla redazione di progetti che rendano possibile l'impegno dei fondi regionali, nazionali e comunitari disponibili".

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack