Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(101)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(106)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(94)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(205)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(134)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(84)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(207)
Cosa faceva Mata Hari a Palermo? una domanda senza risposta
Lunedì 24 Dicembre 2018 16:25

20181217 191847Cosa faceva la spia internazionale e ballerina Mata Hari a Palermo? Siamo nel 1913 e proprio in quell anno Mata Hari debutta al Trianon con lo spettacolo delle sue danze orientali che tanto successo aveva ricevuto in tanti teatri di prestigio europei. Strano a dirsi la bellissima artista riceve una scrittura a Palermo invitata da Ignazio Florio nel teatro dallo stesso fatto costruire.
di Paolo Santoro

Il teatro interamente ligneo era stato costruito per ospitare spettacoli di Varietà ma fu snobbato dalla buona società dell epoca perché mal frequentato .ma allora cosa faceva la grande soubrette in quel teatro di terzo ordine? Si narra che la ballerina fosse stata scritturata proprio da Ignazio Florio con un cachet di 100 lire quattro volte la cifra che prendeva nei teatri nazionali. Il Florio era interessato alla danzatrice o la stessa interessava qualche ricco nobile di Palermo?
Tutto resta in un cono d 'ombra senza riscontri ma a quel tempo Palermo era un crocevia e snodo di spionaggio in quanto grandi personaggi internazionali frequentavano la città invitati alle grandi feste dei Florio. Tra questi l' imperatore Guglielmo II.
Registriamo la cronaca della invasione della Serbia da parte austriaca per vendicare l uccisione di Francesco Ferdinando a Sarajevo..mentre gli italiani si preparavano ad invadere la Libia...Tripoli bel suol d'amore si cantava...la nonna del Kaiser uomo pomposo e poco intelligente chiamava il nipote" Willie lo stupidone" .in quel tempo la V ARMATA PRUSSIANO ERA DI STANZA IN LUSSEMBURGO al comando del principe ereditario Guglielmo uno dei tanti amanti di Mata Hari.per una donna che campana sull arte del sedurre il Lussemburgo era troppo piccolo come scenario...mentre Parigi aveva le grosse attrattive della belle epoque.la fama di cortigiana rimbalzava da uno stato all altro conservando al contempo un aria aristocratica.troppo piccola per Mata Hari l' Aia..un buco di provincia.Infine in questo disordine europeo ecco la spia ballerina arrivare a Palermo..ma cosa spiava e per conto di quale nazione non fu dato mai di saperlo . ....chi era l' amante della grande ballerina a Palermo? Perché Ignazio Florio la scritturo'?Di questo non si è saputo nulla resta solo la memoria del suo transito al teatro Trianon nel 1913.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack