Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(24)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(29)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(24)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(135)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(79)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(36)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(138)
Controlli della Capitaneria di Sant'Agata sul litorale tirrenico
Martedì 19 Marzo 2019 17:08

FOTO 2Si è conclusa l’intensa attività di controllo, protrattasi consecutivamente per più di una settimana, che ha coinvolto l’intero vasto territorio costiero del Circondario Marittimo di Sant’Agata Militello, secondo le direttive impartire dalla Direzione Marittima di Catania nell’ambito dell’operazione complessa regionale denominata “FAO 27”, con il dispiegamento giornaliero combinato di pattuglie terrestri e delle dipendenti Unità navali.

Lo scopo dell’impegnativa e ramificata rete di controlli eseguiti sotto il coordinamento di questo Ufficio Circondariale Marittimo, è da ricondursi alle ormai consolidate politiche nazionali e comunitarie intraprese per la salvaguardia delle risorse biologiche del mare dai fenomeni della pesca illegale e/o di indiscriminato sfruttamento delle stesse, nonché per la tutela del consumatore finale dei prodotti ittici freschi e congelati immessi nella filiera della pesca per fini commerciali, coinvolgendo quindi l’intera fascia di mare ricompresa tra i comuni di Tusa e Brolo, i porti/sorgitori locali, nonché diversi esercizi commerciali operanti nel settore del commercio di prodotti ittici all’ingrosso/dettaglio e della ristorazione, interessando anche i limitrofi centri abitati dell’entroterra Nebroideo.

Nel contesto dell’attività svolta sono stati eseguiti più di 50 controlli, applicate n. 6 sanzioni amministrative per un totale complessivo di euro 10.000, eseguiti n. 2 sequestri di prodotti ittici per complessivi kg. 50 e n. 4 sequestri di attrezzi da pesca per una lunghezza complessiva di mt. 2.500.

L’applicazione delle sanzioni e dei sequestri deriva sostanzialmente dall’accertata violazione delle norme che regolamentano la tracciabilità dei prodotti ittici destinati alla commercializzazione finalizzate alla tutela del consumatore finale, per le quali, in alcuni casi, è stato necessario richiedere il supporto del personale del Dipartimento Veterinario A.S.P. appartenente rispettivamente al nucleo S.I.A.O.A. dei Distretti Sanitari di Sant’Agata Militello e  istretta.

Nel contempo, sono state adottate ulteriori misure di contrasto e repressione del fenomeno dell’utilizzo indiscriminato di reti da pesca, nel caso specifico non correttamente identificate e segnalate in mare, riconducibili ad un utilizzo illegale da parte di soggetti non autorizzati all’esercizio di tale tipologia di pesca. Nel contesto delle preordinate e quotidiane attività disposte da questa Autorità Marittima, specifici controlli proseguiranno analogamente nel corso delle prossime settimane al fine di assicurare la corretta commercializzazione dei prodotti ittici che giungeranno sulla tavola dei consumatori, in previsione peraltro delle imminenti festività pasquali.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack