Pubblicità Commerciale

rotelli

marcazzo

 

 

 

 

 

 

  1. Elezioni regionali, analisi del voto dell'onorevole Pippo Laccoto
    Pippo LaccotoAd otto giorni dal voto per il rinnovo...(17)
  2. Democrazia Partecipata, il Consiglio nomina la commissione
    Sottile nostraSarà il Consiglio comunale che dovrà procedere...(19)
  3. Elezioni, coordinatore Diventerà Bellissima esprime soddisfazione
    IMG-20171110-WA0000Nota del coordinatore del comitato elettorale...(19)
  4. Sant'Agata, presto la gara d'appalto per i lavori allo Stadio Fesina
    stadio Fresina1Il funzionario responsabile dell'area...(11)
  5. Sant'Agata, 14 e 15 novembre torna la Fiera storica
    fiera1Si rinnova il tradizionale appuntamento con la...(23)
  6. Conclusa le tre giornate di formazione del COC
    coc1Oggi nella sala Convegni del Castello Gallego...(29)
  7. Sant'Agata, avvio del Reddito di Inclusione- sussidio in sostegno delle famiglie.
    inclusione1All'albo pretorio on line del Comune di...(21)
Identificato il piromane di Piraino e Gioiosa Marea
Mercoledì 13 Settembre 2017 15:41

E' un giovane di 22 anni che condivideva con gli amici sul web le immagini del fuoco.

E' un 22/enne insospettabile di Patti che condivideva con gli amici le immagini delle fiamme appiccate, il giovane arrestato dai Carabinieri poiché ritenuto responsabile di alcuni degli incendi che, tra la fine di agosto e i primi di settembre, hanno letteralmente mandato in fumo decine di ettari di bosco, oltre ai cassonetti della nettezza urbana nei Comuni di Piraino e Gioiosa Marea.
Determinante per l'esito delle indagini l'ultimo incendio di cassonetti, appena 4 giorni fa a Gioiosa. Il giovane era stato fermato  e trovato in possesso di accendini, inneschi e liquido infiammabile, custoditi nella sua autovettura e sequestrati insieme al cellulare, su cui gli investigatori hanno rinvenuto fotografie e video di alcuni degli incendi che hanno devastato l'area di Patti nel corso dell'estate e commenti audio, talvolta anche di scherno, sull'andamento degli incendi e sull'operato delle forze dell'ordine impegnate nello spegnimento; immagini e audio che il giovane poi condivideva con amici e conoscenti su diverse chat. Stamattina il fermo è stato convalidato e contestualmente il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti, su richiesta del Pubblico Ministero, il sostituto procuratore, Luca Melis, ha firmata un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari immediatamente eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Patti.

e-max.it: your social media marketing partner
 

Pubblicità Commerciale

lc
 
Villa Rantu
 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
logopromedia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione Professionale per la Mediazione
Sede Operativa di Capo d'Orlando
Tel. 0941.902464
 
logo app 1
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Joomla Templates by Joomlashack