Pubblicità Commerciale

Banner_9x5.jpg

 rotelli

marcazzo

 

 

 

 

 

 

  1. Militello Rosmarino, dopo tanti anni ripartirà l'orologio della Chiesa
    Orologio MilitelloLa nuova amministrazione comunale di Militello...(17)
  2. Parco dei Nebrodi e Scuole, incontro su biodiversità
    incontro scuoleSi è tenuto presso la Sede del Parco dei...(14)
  3. Sant'Agata, il sindaco Mancuso presenta la sua Giunta
    giunta mancusoPresentata la Giunta comunale di Sant'Agata...(35)
  4. Elezioni Sant'Agata, passo indietro di Marcello Donato Lemma
    marcello donato lemmaL'esponente della Lista del Popolo per la...(84)
  5. Parco dei Nebrodi, al lavoro il Comitato Tecnico Scientifico
    da sin tassi geracila rosa schneider e nicolosoGià al lavoro il Comitato Tecnico Scientifico...(74)
  6. Parte il Biodistretto dei Nebrodi
    Bio006Alla presenza del Presidente del Gal Nebrodi...(64)
  7. Sant'Agata, Calogero Lo Re non è candidato sindaco
    Calogero Lo ReL'avvocato Calogero Lo Re, primo cittadino di...(69)
Residuo di pena da scontare, due arresti a Messina
Domenica 12 Novembre 2017 08:10

Carabinieri MeI carabinieri della Stazione di Camaro hanno arrestato Angelo Rizzo, 23 anni che deve scontare 4 anni di reclusione per rapina ed un 61enne che dovrà espiare una pena di 4anni ed 8 mesi per ricettazione. Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Gazzi.

I militari della Stazione Carabinieri di Messina Camaro, hanno arrestato il 23enne messinese Rizzo Angelo resosi responsabile del reato di rapina, per il quale dovrà ora espiare una pena di 4 anni di reclusione, in esecuzione di un ordine di carcerazione messo dalla Procura Generale della Repubblica presso il Tribunale di Messina. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato dai Carabinieri presso la casa circondariale di Gazzi.
I carabinieri della Stazione Messina Principale, hanno arrestato un 61enne messinese resosi responsabile del reato di ricettazione, per il quale dovrà ora espiare una pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione, in esecuzione di un ordine di carcerazione messo dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina. Anche per il 61enne, espletate le formalità, si sono aperte le porte del carcere di Gazzi.

e-max.it: your social media marketing partner
 

NEBROS TV

 Per guardare i video cliccare sull'immagine del logo

NebroTv Logo

 

 

 

 

 

Pubblicità Commerciale

lc
      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
logopromedia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione Professionale per la Mediazione
Sede Operativa di Capo d'Orlando
Tel. 0941.902464
 
 
 
 
 
 

Spazio Pubblicitario Disponibile

Banner_9x5.jpg 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Joomla Templates by Joomlashack