Pubblicità Commerciale

rotelli

marcazzo

 

 

 

 

 

 

  1. Elezioni regionali, analisi del voto dell'onorevole Pippo Laccoto
    Pippo LaccotoAd otto giorni dal voto per il rinnovo...(17)
  2. Democrazia Partecipata, il Consiglio nomina la commissione
    Sottile nostraSarà il Consiglio comunale che dovrà procedere...(19)
  3. Elezioni, coordinatore Diventerà Bellissima esprime soddisfazione
    IMG-20171110-WA0000Nota del coordinatore del comitato elettorale...(19)
  4. Sant'Agata, presto la gara d'appalto per i lavori allo Stadio Fesina
    stadio Fresina1Il funzionario responsabile dell'area...(11)
  5. Sant'Agata, 14 e 15 novembre torna la Fiera storica
    fiera1Si rinnova il tradizionale appuntamento con la...(22)
  6. Conclusa le tre giornate di formazione del COC
    coc1Oggi nella sala Convegni del Castello Gallego...(28)
  7. Sant'Agata, avvio del Reddito di Inclusione- sussidio in sostegno delle famiglie.
    inclusione1All'albo pretorio on line del Comune di...(20)
Residuo di pena da scontare, due arresti a Messina
Domenica 12 Novembre 2017 08:10

Carabinieri MeI carabinieri della Stazione di Camaro hanno arrestato Angelo Rizzo, 23 anni che deve scontare 4 anni di reclusione per rapina ed un 61enne che dovrà espiare una pena di 4anni ed 8 mesi per ricettazione. Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Gazzi.

I militari della Stazione Carabinieri di Messina Camaro, hanno arrestato il 23enne messinese Rizzo Angelo resosi responsabile del reato di rapina, per il quale dovrà ora espiare una pena di 4 anni di reclusione, in esecuzione di un ordine di carcerazione messo dalla Procura Generale della Repubblica presso il Tribunale di Messina. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato dai Carabinieri presso la casa circondariale di Gazzi.
I carabinieri della Stazione Messina Principale, hanno arrestato un 61enne messinese resosi responsabile del reato di ricettazione, per il quale dovrà ora espiare una pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione, in esecuzione di un ordine di carcerazione messo dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina. Anche per il 61enne, espletate le formalità, si sono aperte le porte del carcere di Gazzi.

e-max.it: your social media marketing partner
 

Pubblicità Commerciale

lc
 
Villa Rantu
 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
logopromedia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione Professionale per la Mediazione
Sede Operativa di Capo d'Orlando
Tel. 0941.902464
 
logo app 1
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Joomla Templates by Joomlashack