Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. De Domenico resta in carica, ma fino a quando?
    de domenicoSi infiamma la polemica dopo che il Tribunale...(15)
  2. Sant'Agata, la maggioranza rinvia l'approvazione del bilancio
    Minoranza santagataDurante la seduta del Consiglio comunale di...(16)
  3. Rifiuti, collaborazione tra Parco dei Nebrodi ed SRR
    da sin mondello ferlito sidoti citraro e volpeFirmato a S.Agata Militello un protocollo...(17)
  4. Giuseppe Antoci, sulla dorsale dei Nebrodi la Regione prende un abbaglio
    Foto Peppe Antoci1"I cinque milioni destinati alla dorsale dei...(17)
  5. Palazzo dei Leoni, l'ex Provincia esce da 6 società partecipate
    Filippo RibaudoIl Commissario straordinario Filippo Ribaudo,...(27)
  6. Kit per la raccolta rifiuti a Sant'Agata, via alla distribuzione
    kit raccolta rifiutiHa preso il via, presso il centro comunale di...(24)
  7. San Fratello, piazza ed eliporto dedicati a Bettino Craxi
    Piazza CraxiNel piccolo centro nel cuore dei Nebrodi, in...(34)
Residuo di pena da scontare, due arresti a Messina
Domenica 12 Novembre 2017 08:10

Carabinieri MeI carabinieri della Stazione di Camaro hanno arrestato Angelo Rizzo, 23 anni che deve scontare 4 anni di reclusione per rapina ed un 61enne che dovrà espiare una pena di 4anni ed 8 mesi per ricettazione. Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Gazzi.

I militari della Stazione Carabinieri di Messina Camaro, hanno arrestato il 23enne messinese Rizzo Angelo resosi responsabile del reato di rapina, per il quale dovrà ora espiare una pena di 4 anni di reclusione, in esecuzione di un ordine di carcerazione messo dalla Procura Generale della Repubblica presso il Tribunale di Messina. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato dai Carabinieri presso la casa circondariale di Gazzi.
I carabinieri della Stazione Messina Principale, hanno arrestato un 61enne messinese resosi responsabile del reato di ricettazione, per il quale dovrà ora espiare una pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione, in esecuzione di un ordine di carcerazione messo dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina. Anche per il 61enne, espletate le formalità, si sono aperte le porte del carcere di Gazzi.

e-max.it: your social media marketing partner
 

NEBROS TV

 Per guardare i video cliccare sull'immagine del logo

NebroTv Logo

 

 

 

 

 

 

Pubblicità Commerciale

Lc_Mobili_poster_6x3-1.jpg
 
 
 
giurimed 
 
 
 
      
 
 
 
 
 
LCmobili
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Banner_9x5.jpg
 
 
 
 
 
 
 
 
 
OPTICAL
 
 
 
 
 
 
 
 
PM_Mediazione.jpg 
 
Joomla Templates by Joomlashack