Pubblicità Commerciale

Banner_9x5.jpg

 

 

 

 

 

 

rotelli

marcazzo

 

 

 

 

 

 

  1. Suino nero dei Nebrodi: al via il marchio di qualità
    cordaro grasso e ferlitoUn punto di partenza per quello che si...(13)
  2. Fiera storica ed Inclusione sociale, nota del sindaco Sottile
    fiera 2018Sant'Agata Militello - Bilancio positivo anche...(14)
  3. Organizzazione igiene ambientale, giovedì la presentazione
    ogoeme ambientaleSant'Agata Militello - Giovedì 19 aprile alle...(16)
  4. Promozione e valorizzazione del suino nero dei Nebrodi: convegno a Sant'Agata
    locandinaIn programma per domani mattina, sabato, 14...(18)
  5. Piraino Giovane e Solidale: Piano Spiaggia un impegno...non mantenuto!
    L'opposizione consiliare rileva che...(25)
  6. Parco dei Nebrodi, approvato schema di bilancio per il prossimo triennio
    La proposta del Comitato Esecutivo che sarà...(22)
  7. Mirto, al via la costituzione del Contratto di Fiume Valle del Fitalia
    ContrattoFiumeFitaliaNei giorni scorsi il Consiglio Comunale del...(21)
Evade dagli arresti domiciliari, in manette giovane tunisino
Domenica 31 Dicembre 2017 08:47

I carabinieri di Furnari hanno arrestato Nasreddine Lihiou di 28 anni.

I Carabinieri della Stazione di Furnari hanno arrestato l'evaso LIHIOU Nasreddine, tunisino, 28enne, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari a Furnari, per estorsione e violazioni in materia di stupefacenti, commessi in Provincia di Ferrara. I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio, svolto nel primo pomeriggio, nell'ottica di garantire maggiore prevenzione e sicurezza in concomitanza con i festeggiamenti di fine anno, hanno notato e sorpreso il giovane aggirarsi per le vie del paese, per altro a distanza considerevole rispetto al proprio domicilio.
All'atto del controllo, il reo non ha saputo giustificare il suo allontanamento, asserendo di aver lasciato il luogo di detenzione per poter "pagare l'affitto". Il giovane, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso il proprio domicilio, in regime degli arresti domiciliari, secondo le disposizioni del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Barcellona, Sarah CAIAZZO. Il cittadino tunisino verrà sottoposto al giudizio direttissimo presso il Tribunale di Barcellona.

e-max.it: your social media marketing partner
 

Pubblicità Commerciale

lc
      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
logopromedia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione Professionale per la Mediazione
Sede Operativa di Capo d'Orlando
Tel. 0941.902464
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Joomla Templates by Joomlashack