Pubblicità Commerciale

rotelli

marcazzo

 

 

 

 

 

 

  1. Sant'Agata, i locali del Museo dei Nebrodi affidati alla banda musicale
    bandaÈ stato sottoscritto in data odierna il...(32)
  2. Consiglio comunale Militello decaduto, interviene il sindaco
    Calogero Lo ReIl sindaco di Militello Rosmarino, avvocato...(53)
  3. Opinioni: da un nostro lettore riceviamo e pubblichiamo
    Alfredo Iraci commenta il recente passaggio di...(83)
  4. Elezioni regionali, analisi del voto dell'onorevole Pippo Laccoto
    Pippo LaccotoAd otto giorni dal voto per il rinnovo...(93)
  5. Democrazia Partecipata, il Consiglio nomina la commissione
    Sottile nostraSarà il Consiglio comunale che dovrà procedere...(83)
  6. Elezioni, coordinatore Diventerà Bellissima esprime soddisfazione
    IMG-20171110-WA0000Nota del coordinatore del comitato elettorale...(98)
  7. Sant'Agata, presto la gara d'appalto per i lavori allo Stadio Fesina
    stadio Fresina1Il funzionario responsabile dell'area...(84)
Era ai domiciliari e spacciava droga, arrestato a Messina
Mercoledì 10 Gennaio 2018 13:30

IMG-20180109-WA0017In manette è finito Francesco Spadaro, 39 anni. Sorpreso dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina mentre, nella sua abitazione nel rione Giostra, dove si trovava ai domiciliari, spacciava cocaina. L'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I carabinieri da alcuni giorni avevano notato un via vai sospetto di giovani presso l'abitazione dell'uomo. Ieri sera i militari hanno fatto irruzione nell'appartamento e Spadaro, alla vista dei carabinieri, ha finto un malore e, recatosi in bagno, ha buttato nello scarico un involucro di verosimile sostanza stupefacente (che i successivi accertamenti testimoniali permettevano ricostruire fosse un involucro contenente "cocaina").
Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno inoltre rinvenuto un involucro cellophane contenente cocaina, un cucchiaino da caffè utilizzato per porzionare lo stupefacente, un bilancino di precisione e la somma di euro 825 euro in contanti, la cui provenienza non era giustificata dall'uomo e che pertanto era ritenuta provento dell'attività di spaccio. L'arrestato è stato così accompagnato in caserma dove è stato trattenuto in camera di sicurezza a disposizione del Sostituto Procuratore, Rosanna CASABONA prima di essere accompagnato in Tribunale per l'udienza di convalida. Dopo l'udienza, Spadaro è stato rinchiuso nel carcere di Messina-Gazzi.

e-max.it: your social media marketing partner
 

Pubblicità Commerciale

lc
 
Villa Rantu
 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
logopromedia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione Professionale per la Mediazione
Sede Operativa di Capo d'Orlando
Tel. 0941.902464
 
logo app 1
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Joomla Templates by Joomlashack