Pubblicità Commerciale

Banner_9x5.jpg

 rotelli

marcazzo

 

 

 

 

 

 

  1. Militello Rosmarino, dopo tanti anni ripartirà l'orologio della Chiesa
    Orologio MilitelloLa nuova amministrazione comunale di Militello...(17)
  2. Parco dei Nebrodi e Scuole, incontro su biodiversità
    incontro scuoleSi è tenuto presso la Sede del Parco dei...(14)
  3. Sant'Agata, il sindaco Mancuso presenta la sua Giunta
    giunta mancusoPresentata la Giunta comunale di Sant'Agata...(35)
  4. Elezioni Sant'Agata, passo indietro di Marcello Donato Lemma
    marcello donato lemmaL'esponente della Lista del Popolo per la...(84)
  5. Parco dei Nebrodi, al lavoro il Comitato Tecnico Scientifico
    da sin tassi geracila rosa schneider e nicolosoGià al lavoro il Comitato Tecnico Scientifico...(74)
  6. Parte il Biodistretto dei Nebrodi
    Bio006Alla presenza del Presidente del Gal Nebrodi...(64)
  7. Sant'Agata, Calogero Lo Re non è candidato sindaco
    Calogero Lo ReL'avvocato Calogero Lo Re, primo cittadino di...(69)
Santo Stefano Camastra, vasta operazione di controllo dei carabinieri
Venerdì 13 Aprile 2018 08:52

Controlli Santo Stefano 1Denunciate diverse persone per vari reati: dalla guida in stato di ebbrezza alcolica, al porto abusivo di armi, alla violazione della sorveglianza speciale. Due fratelli denunciati a Cesarò per furto di energia elettrica, detenzione abusiva di munizioni e macellazione clandestina.

I militari della Compagnia di Santo Stefano di Camastra hanno svolto, nella giornata di ieri, un servizio coordinato su tutto il territorio della giurisdizione, impiegando 9 pattuglie e 20 militari. Numerose sono state le persone identificate e controllate e 6 sono stati i denunciati, all'esito del servizio. A Santo Stefano di Camastra, un giovane di Caronia, 36 anni, e' stato colto ubriaco alla guida, e per questo motivo, oltre alla contestazione al Codice della Strada, gli e' stata ritirata la patente. Un altro ragazzo, 30 anni, residente a Sant'Agata di Militello, e' stato denunciato per porto di armi ed oggetti atti ad offendere, poiche' a seguito di perquisizione veicolare, e' stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo cm.17, due mazze di legno e un piede di porco: il tutto e' stato sottoposto a sequestro. Un terzo ragazzo, 24enne, sottoposto alla sorveglianza speciale, e' stato denunciato perche' ne ha violato gli obblighi imposti, ovvero non si trovava presso il proprio domicilio nell'orario prescritto.
Infine, nel territorio di Cesaro', due fratelli di 48 e 49 anni, sono stati denunciati per furto aggravato di energia elettrica in concorso, detenzione abusiva di munizioni e macellazione clandestina. Le perquisizioni d'iniziativa, effettuate dai militari della locale stazione con la collaborazione del reparto dei Carabinieri Cacciatori di Sicilia si sono estese alle loro abitazioni e all'azienda zootecnica di loro proprieta', ed hanno permesso di rinvenire 14 cartucce cal. 12, per fucile, a pallini e a palla, ed un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica, che serviva entrambe le abitazioni e che, per essere meglio occultato, era stato murato grazie ad una copertura in cemento.
Inoltre, nei locali attigui, venivano trovati due suini macellati clandestinamente, privi di marchio, nonche' 24 cestelli di ricotta fresca e 10 forme di formaggio, destinati alla vendita, ma conservati in pessimo stato, senza rispettare alcuna condizione igienica e per i quali non era possibile ricostruire alcuna tracciabilita'.
Tutti i predetti alimenti sono stati sequestrare e saranno distrutti, ed a carico dei due sono state elevate le previste sanzioni amministrative.

e-max.it: your social media marketing partner
 

NEBROS TV

 Per guardare i video cliccare sull'immagine del logo

NebroTv Logo

 

 

 

 

 

Pubblicità Commerciale

lc
      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
logopromedia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Associazione Professionale per la Mediazione
Sede Operativa di Capo d'Orlando
Tel. 0941.902464
 
 
 
 
 
 

Spazio Pubblicitario Disponibile

Banner_9x5.jpg 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Joomla Templates by Joomlashack