Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Niente stipendi ai comunali, interrogazione della minoranza
    SANT'AGATA. Preoccupazione dei dipendenti che...(23)
  2. Disagi strade innevate, Gal Nebrodi sollecita Regione ed Anas
    calanna13SAN FRATELLO - "L'assessore regionale alle...(18)
  3. Raccolta rifiuti, il sindaco incontra amministratori di condomini
    incontro amministratori condominio2Sant'Agata. Ancora un passo nella capillare...(20)
  4. Letizia Passarello nominata assessore al Comune di Floresta
    Foto Letizia PassarelloSi occuperà di Cultura, Sport e Turismo, ed...(50)
  5. Attivare servizio notturno elisuperficie, mozione della minoranza
    1-elisuperficie-elisoccorso-1Sant'Agata Militello - Il gruppo di...(27)
  6. Sant'Agata, presentato il Gruppo Giorgio La Pira
    Nino Giordano Giuseppe CracòPer guardare il vido Cicca su Leggi Tutto....(23)
  7. Complesso Piraino Mare, minoranza denuncia ritardi negli interventi
    Il Gruppo consiliare Giovane e Solidale: tra...(36)
Perseguitava l'ex compagna, arrestato a Barcellona
Giovedì 21 Giugno 2018 08:38

In manette è finito un uomo di 37 anni già in prova ai servizi sociali.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Barcellona hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 37enne barcellonese accusato di atti persecutori nei confronti dell'ex compagna. La misura cautelare scaturisce dalle attività investigative condotte dai militari del Nucleo Operativo di concerto con il personale specializzato impiegato nella Task Force istituita a livello provinciale per reprimere i reati commessi ai danni delle fasce deboli che hanno consentito di accertare e ricostruire le ripetute condotte vessatorie.
L'arrestato era già sottoposto alla misura alternativa dell'affidamento in prova ai servizi sociali per reiterate condotte di maltrattamento ai danni della propria ex convivente, ma, nonostante la condanna subita, ha ripreso a mettere in atto incessanti attività persecutorie, anche a mezzo telefono, cagionando un perdurante e grave stato di ansia e di paura ed un fondato timore per l'incolumità all'indifesa vittima. Le indagini sono state attivate a seguito della denuncia della vittima e delle segnalazioni di un suo amico, esasperati dal susseguirsi di questi angosciosi soprusi.
La Procura di Barcellona, immediatamente informata, ha coordinato gli accertamenti che hanno permesso al Sostituto Procuratore, Federica Paiola di richiedere la custodia cautelare in carcere; orientamento pienamente condiviso dal GIP del Tribunale di Barcellona che ha emesso il provvedimento restrittivo. Al termine delle formalità di rito, l'arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack