Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Sviluppo dei Nebrodi, oggi conferenza stampa a Sant'Agata
    486e630c-a939-468a-847a-c8959abc9ac9Prodotti tipici, tra artigianato, vedi le...(12)
  2. Manifestazioni a Sant'Agata, interrogazione della minoranza
    sottile-carmelo-puleo-giuseppe-recupero-melinda-starvaggi-nunziatina-brancatelli-monica416316696690396154I consiglieri di opposizione intervengono...(10)
  3. Sant'Agata, 10 ed 11 novembre "Le notti di San Martino"
    Locandina Notti di San MartinoIl centro cittadino di Sant'Agata Militello...(21)
  4. Sicilia, il più grande evento equestre del Sud Italia arriverà nel 2019
    Musumeci e cavalloSi terrà dal 10 al 12 maggio 2019 a Militello...(31)
  5. Aree demaniali Sant'Agata, interrogazione della minoranza
    Ritardi nella definizione dell'accordo tra...(13)
  6. Istituzioni europee a confronto nel Parco dei Nebrodi
    il gruppo a fine escursione presso grotta san teodoroUna giornata ricca di spunti interessanti,...(21)
  7. Processo Gamma Interferone, il Parco parte civile
    gianluca ferlitoIl Parco dei Nebrodi si costituisce parte...(20)
Guardia di Finanza, denunciato imprenditore di Barcellona
Giovedì 13 Settembre 2018 14:15

Titolare di supermercati sarebbe responsabile di estorsione ai danni di 80 impiegati.

I Finanzieri della Tenenza di Barcellona Pozzo di Gotto hanno concluso un'indagine che ha permesso di denunciare l'imprenditore Immacolato Bonina per l'estorsione ai danni di oltre 80 lavoratori dipendenti oltreché per l'indebita percezione di erogazioni pubbliche. Le indagini hanno consentito di dimostrare che l'imprenditore, titolare fino al 2016 di una importante catena di supermercati, abusando del ruolo di datore di lavoro e minacciando i lavoratori di licenziamento, sottoponeva ingiustamente gli stessi a condizioni lavorative svantaggiose.
Nello specifico, i dipendenti venivano costretti a firmare contratti che prevedevano la diminuzione dell'orario di lavoro (c.d. "contratti di collocazione in solidarietà"), con conseguente riduzione della loro retribuzione (salari e stipendi), nonostante, in realtà, lavorassero per un numero di ore settimanali ben superiore a quelle previste (40 ore anziché 28). Inoltre, l'adozione di questi contratti, apparentemente adottati per evitare la riduzione del personale e per agevolare nuove assunzioni, ha consentito al datore di lavoro di ottenere dall'INPS un indebito contributo di solidarietà di circa 30.000 euro. Le indagini, avviate sulla base delle segnalazioni pervenute dai lavoratori dipendenti, hanno consentito di accertare gravi irregolarità nelle modalità di sottoscrizione e attuazione del rapporto di lavoro proposto agli stessi e di rilevare il mancato pagamento di numerose mensilità di salari e stipendi quantificato dai Finanzieri in oltre 1,2 milioni di euro. Il responsabile, per il quale la Procura della Repubblica di Barcellona P.G. ha richiesto il rinvio a giudizio, dovrà rispondere dei reati di "estorsione" e "indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato". L'operazione si inquadra nella più generale mission del Corpo a tutela dalle condotte fraudolente finalizzate ad un indebito arricchimento in danno alle casse dello Stato, nonché in difesa dei diritti, della sicurezza e della dignità dei lavoratori.

e-max.it: your social media marketing partner
 

NEBROS TV

 Per guardare i video cliccare sull'immagine del logo

NebroTv Logo

 

 

 

Pubblicità Commerciale

Lc_Mobili_poster_6x3-1.jpg
 
 
 
giurimed 
 
 
 
      
 
 
 
 
 
LCmobili
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Banner_9x5.jpg
 
 
 
 
 
 
 
 
 
OPTICAL
 
 
 
 
 
 
 
 
PM_Mediazione.jpg 
 
Joomla Templates by Joomlashack