Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Complesso Piraino Mare, minoranza denuncia ritardi negli interventi
    Il Gruppo consiliare Giovane e Solidale: tra...(19)
  2. Capo d'Orlando, Linda Liotta "espulsa" dalla lista orlandina.
    teodolindaL'attiva consigliera comunale di Capo...(81)
  3. Bilancio Consorzio Autostrade, una nota dell'assessore Falcone
    marco falcone cas autostradaL'assessore regionale alle Infrastrutture...(35)
  4. Natale a Sant'Agata, il programma delle inziative
    albero e castello gallegoCon l'installazione e l'accensione dell'albero...(41)
  5. Superstrada Patti - San Piero Patti, consegnati i lavori
    Con un documento esprime soddisfazione il...(41)
  6. Capo d'Orlando, convegno su biodiversità a Villa Piccolo
    fas4Ieri, giovedì 29 novembre 2018, si è conclusa,...(38)
  7. Sant'Agata, si riunisce stasera il Consiglio Comunale
    All'ordine del giorno, tra l'altro, mozione...(35)
Usura e lesioni, due arresti a Messina
Martedì 13 Novembre 2018 09:17

Agli arresti domiciliari un anziano di 81 anni ed un cittadino rumeno

Nel fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato due persone in esecuzione di provvedimenti restrittivi emessi da parte dell'Autorità Giudiziaria messinese. I Carabinieri della Stazione di Messina Giostra hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Messina, a carico di Z. G., 81enne pregiudicato messinese. I militari lo hanno trovato presso la propria abitazione ed arrestato poiché riconosciuto colpevole del reato di usura, commesso a Messina nell'anno 2016, per il quale dovrà espiare la pena di 2 anni di reclusione in regime di detenzione domiciliare.
I Carabinieri della Stazione di Messina Camaro Superiore, invece, hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, a carico di M. E., 27enne rumeno. I militari hanno notificato il provvedimento restrittivo della libertà personale all'uomo che è stato riconosciuto colpevole dei reati di resistenza a un pubblico ufficiale e lesioni personali, per i quali dovrà espiare la pena di 11 mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare. I fatti si riferiscono al 01 settembre 2017, quando l'uomo, unitamente ad un connazionale, era stato arrestato in flagranza di reato per i sopracitati reati.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack