Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(86)
  2. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(54)
  3. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(14)
  4. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(116)
  5. Parco dei Nebrodi, costituita l’associazione Nebrodi Outdoor
    aderenti nebrodi outdoorCostituita ufficialmente l’Associazione...(16)
  6. Legalità ambientale, giornata di festa a Troina
    la gallaVivere nel Suolo: questo il fil rouge di un...(35)
  7. Frana di Contrada Oliva, interrogazione dell'Opposizione
    Consiglieri SantAgataSANT'AGATA MILITELLO - Il gruppo consiliare di...(32)
Usura e lesioni, due arresti a Messina
Martedì 13 Novembre 2018 09:17

Agli arresti domiciliari un anziano di 81 anni ed un cittadino rumeno

Nel fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato due persone in esecuzione di provvedimenti restrittivi emessi da parte dell'Autorità Giudiziaria messinese. I Carabinieri della Stazione di Messina Giostra hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Messina, a carico di Z. G., 81enne pregiudicato messinese. I militari lo hanno trovato presso la propria abitazione ed arrestato poiché riconosciuto colpevole del reato di usura, commesso a Messina nell'anno 2016, per il quale dovrà espiare la pena di 2 anni di reclusione in regime di detenzione domiciliare.
I Carabinieri della Stazione di Messina Camaro Superiore, invece, hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, a carico di M. E., 27enne rumeno. I militari hanno notificato il provvedimento restrittivo della libertà personale all'uomo che è stato riconosciuto colpevole dei reati di resistenza a un pubblico ufficiale e lesioni personali, per i quali dovrà espiare la pena di 11 mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare. I fatti si riferiscono al 01 settembre 2017, quando l'uomo, unitamente ad un connazionale, era stato arrestato in flagranza di reato per i sopracitati reati.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack