Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Natale a Sant'Agata, il programma delle inziative
    albero e castello gallegoCon l'installazione e l'accensione dell'albero...(11)
  2. Superstrada Patti - San Piero Patti, consegnati i lavori
    Con un documento esprime soddisfazione il...(12)
  3. Capo d'Orlando, convegno su biodiversità a Villa Piccolo
    fas4Ieri, giovedì 29 novembre 2018, si è conclusa,...(16)
  4. Sant'Agata, si riunisce stasera il Consiglio Comunale
    All'ordine del giorno, tra l'altro, mozione...(14)
  5. Piraino, Gruppo Giovane e Solidale critica l'Amministrazione
    In un documento scrivono: siamo sconcertati...(14)
  6. Militello Rosmarino, avviati i lavori di manutenzione territoriale
    Militel5Il 20 novembre, a seguito di una richiesta del...(167)
  7. Topi a scuola, è polemica tra consiglieri a Sant'Agata
    puleo-giuseppeDocumento dell'opposizione consiliare che...(15)
Caporalato, pensionato denunciato a Santa Lucia del Mela
Venerdì 30 Novembre 2018 14:01

Un uomo di 71 anni,responsabile di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro

Nell'ambito della campagna congiunta con i Reparti speciali dell'Arma dei Carabinieri per il contrasto agli illeciti nei settori agricolo, agroalimentare, ambientale ed al fenomeno del caporalato, a seguito delle ispezioni condotte nella giornata di mercoledì 28 novembre, i Carabinieri della Stazione di Santa Lucia del Mela, unitamente al personale specializzato del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Catania nonché del Reparto Tutela Agroalimentare e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Messina, hanno deferito in stato di libertà un 71enne, ritenuto responsabile del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, il così detto "caporalato".
In particolare, è emerso che l'uomo ha individuato due cittadini stranieri, in regola con le norme di soggiorno, e li ha avviati al lavoro nell'azienda agricola intestata al figlio senza che venisse stipulato alcun regolare contratto di lavoro. Inoltre, le verifiche hanno consentito di evidenziare, nella medesima azienda, ulteriori violazioni inerenti la normativa sul lavoro con l'applicazione di sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di quasi 20 mila euro nonché mancanze relative al rispetto delle norme sulla tracciabilità degli alimenti con riguardo all'assenza delle etichettature, previste dalle normative comunitarie, sulle carni bovine macellate e, pertanto, sono state elevate ulteriori sanzioni amministrative per un importo pari a 4 mila euro. Il 71enne, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, mentre le violazioni amministrative rilevate sono state segnalate alle Autorità Amministrative competenti.

e-max.it: your social media marketing partner
 

Pubblicità Commerciale

Caronte

 
 
 
 
 
giurimed 
 
 
 
      
 
 
 
 
 
LCmobili
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Banner_9x5.jpg
 
 
 
 
 
 
 
  
OPTICAL
 
 
 
 
 
 
 
 
PM_Mediazione.jpg 
 
Joomla Templates by Joomlashack