Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(126)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(135)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(123)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(222)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(154)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(102)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(233)
Ruba preziosi in casa anziano che accudiva, denunciata badante
Venerdì 14 Dicembre 2018 08:02

Monforte San Giorgio. Una 50enne di origini catanesi aveva sottratto preziosi

I Carabinieri della Stazione di Monforte San Giorgio (ME) hanno denunciato in stato di libertà, una 50enne, originaria di Catania, ritenuta responsabile del reato di furto in abitazione. La donna, assunta da pochi giorni come badante di un anziano, si era appropriata di alcuni monili in oro custoditi all'interno della casa ove, tra l'altro, era stata ospitata. La figlia dell'anziano signore, ignaro di quanto fosse accaduto, si era accorta che erano stati trafugati alcuni oggetti in oro e, nutrendo dei sospetti sulla badante, aveva sporto denuncia di furto presso la locale Stazione. I Carabinieri hanno effettuato un servizio di appostamento, bloccando la donna mentre si stava allontanando dal piccolo centro, per fare rientro nel capoluogo etneo. I militari hanno proceduto a perquisizione personale rinvenendo, all'interno della borsa, i preziosi trafugati, riconosciuti dalla denunciante come quelli sottratti dall'abitazione dell'anziano padre.
La donna è stata pertanto deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto mentre la refurtiva, sottoposta a sequestro, sarà restituita ai legittimi proprietari.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack