Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(55)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(59)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(48)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(160)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(97)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(50)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(164)
Truffa e lesioni personali, arrestato a Furnari
Sabato 09 Marzo 2019 09:34

Un uomo di 45 anni deve scontare 11 mesi di reclusione

I Carabinieri della Stazione di Furnari hanno arrestato il 45enne T. A. in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina – Ufficio Esecuzioni Penali, a seguito delle condanne definitive emesse in due distinti procedimenti penali: il primo per il reato di truffa ed il secondo per il reato di lesioni personali, entrambi commessi a Furnari rispettivamente nell’anno 2007 e nell’anno 2008 e dovrà scontare un cumulo pene di 11 mesi di reclusione.

In particolare T.A., nel 2007, si era reso responsabile di una truffa ai danni di un dipendente di un ufficio postale del luogo, riuscendo, mediante artifici e raggiri, ad incassare indebitamente l’importo di un assegno postale non destinato a lui.

Nel 2008, invece, l’uomo si era reso autore di un’aggressione, per futili motivi, ai danni di un giovane del luogo cui aveva causato delle lesioni.

I Carabinieri della Stazione di Furnari, nella mattinata di ieri, hanno notificato il provvedimento definitivo all’uomo che al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione ove dovrà scontare la pena residua in regime di detenzione domiciliare.

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack