Pubblicità Commerciale

marcazzo

 

 

 

 

Banner 9x5

 

 

 

 

rotelli

  1. Istituito il Parco archeologico di Tindari
    tindariIl Presidente della Regione, Nello Musumeci,...(100)
  2. Giunte comunali, aumenta il numero di assessori
    Immagine Pellegrino AssenzaVia libera dell’ARS alla nuova composizione...(106)
  3. Sant'Agata, commissariato di polizia: mozione della minoranza
    logo PsI consiglieri di opposizione al Comune...(94)
  4. Politica Sant'Agata. Intervista a Giuseppe Puleo
    InterPuleoIl consigliere del Partito democratico,...(204)
  5. Sant'Agata, opposizione propone trasferimento mercato
    Consiglieri SantI consiglieri comunali Carmelo Sottile,...(134)
  6. Bio Distretto dei Nebrodi, martedì assemblea generale
    Si terrà martedì 19 Marzo alle ore 17.00,...(84)
  7. Donazione degli organi, è polemica a Messina
    donarevitaNei giorni scorsi la dottoressa Bruna Piazza,...(207)
Frana di Contrada Oliva, interrogazione dell'Opposizione
Mercoledì 27 Febbraio 2019 15:11

Consiglieri SantAgataSANT'AGATA MILITELLO - Il gruppo consiliare di minoranza al Comune chiede al sindaco se "ha posto in essere quanto di Sua competenza per accertare cause ed eventuali responsabilità del disastro causato dal movimento franoso e se non ritiene opportuno assumere iniziative con la massima urgenza per far si che venga riconosciuto lo stato di emergenza"

da C.S.

I sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Sant’ Agata di Militello, esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del mandato amministrativo,

PREMESSO

- che il Comune di Sant’Agata di Militello, nella zona di C/da Oliva, è stato interessato dai primi giorni del mese di febbraio da un vasto movimento franoso che ha interessato una parte rilevante del territorio;

- che, a seguito del movimento franoso in continua evoluzione, diverse abitazioni, terreni privati e di proprietà di aziende agricole e zootecniche sono rimasti isolati, tanto da spingere il Sindaco ad emettere nell’immediato, ed a causa dell’avanzamento del fenomeno, ordinanza di interdizione delle zone interessate, nonché ad attenzionare il Dipartimento Regionale della Protezione Civile, con il sopralluogo del Capo della Protezione Civile, Ing. Foti;

- che la contrada Oliva è stata interessata da numerosi movimenti franosi che destano notevole preoccupazione nella popolazione e rendono necessari e improcrastinabili interventi urgenti per la messa in sicurezza del territorio al fine di scongiurare un aggravamento della situazione e che il fronte franoso possa estendersi interessando altre aree limitrofe;

- che alcuni anni addietro, proprio nella zona interessata, si stava realizzando una mega discarica di rifiuti non tossici a cura della Daneco e fu creato un grosso invaso, con l’estirpazione di migliaia di piante in prossimità di un corso d’acqua e del Parco dei Nebrodi;

- che l’alterazione dell’assetto orografico di quella zona potrebbe aver contribuito all’evento franoso in oggetto, anche per i lavori che sono stati intrapresi per la realizzazione della discarica, non completati con le opere di consolidamento del terreno tramite la prevista palificazione, per arginare eventuali eventi franosi, così come si evince dai resti dei ferri depositati in corrispondenza del cantiere di lavoro;

CONSIDERATO

- che si vive con apprensione questa condizione di disagio, anche in considerazione del fatto che siamo nel pieno della stagione invernale, con il rischio che i fenomeni atmosferici incidano ulteriormente sul movimento franoso in atto;

che appare evidente come la richiamata situazione, per la gravità e rilevanza, non possa essere fronteggiata con mezzi e poteri ordinari e richiede l’intervento del governo nazionale;

Tanto premesso e considerato, si interroga il Sindaco per conoscere:

1) Se ha posto in essere quanto di Sua competenza per accertare cause ed eventuali responsabilità del “disastro” causato dal movimento franoso in questione;

2) il contenuto di quanto accertato e verbalizzato in occasione del sopralluogo effettuato dal Capo della Protezione Civile, Ing. Foti, nonchè lo stato attuale della situazione in c/da Oliva e per quanto tempo ancora si prevede che la zona continui ad essere interdetta;

3) se non ritiene opportuno assumere iniziative con la massima urgenza per far si che venga riconosciuto eventualmente lo “stato di emergenza” in favore del Comune di Sant’Agata di Militello, attivando la Commissione nazionale Grandi rischi per porre in sicurezza la zona interessata e promuovere interventi di consolidamento del territorio nonché per riconoscere misure di ristoro danni per i soggetti interessati

Si chiede risposta scritta.

Firmato: Carmelo Sottile - Melinda Recupero - Nunziatina Starvaggi - Giuseppe Puleo - Monica Brancatelli

e-max.it: your social media marketing partner
 

 

Angolo_poesia.png

 

 

Caronte

LCmobili

giurimed

PM_Mediazione.jpg
Joomla Templates by Joomlashack