Messina, manifestazione ippica per ricordare Alfio Ragazzi

Il maresciallo dei carabinieri morto il 12 novembre del 2003, a Nassiriya in Iraq, in un attentato terroristico in cui persero la vita anche altri colleghi. Stamattina si è svolta una una manifestazione ippica in sua memoria. Erano presenti la vedova ed i vertici del Comando Interregionale Carabinieri, tra cui il comandante del “Culqualber”, il generale di Corpo d’Armata, Ugo Zanottin.

 

Nella mattinata di oggi 5 ottobre 2013, nel Villaggio Larderia di Messina, presso il Club Ippico “La Palma ASD”, si è svolto un Gran Premio di salto ad ostacoli a cavallo dedicato alla memoriadel “M.A. s UPS Alfio RAGAZZI”, vittima dell’attentato terroristico avvenuto il 12 novembre 2003 in Nassiriya (IRAQ) ed insignito di Croce d’Onore “alla memoria”. All’evento al quale ha presenziato la vedova del Caduto, Signora Tiziana MONTALTO, erano presenti Autorità civili e militari, tra cui il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di C.A. Ugo ZOTTIN, il Col. Stefano SPAGNOL, Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Ten. Col. Sergio SCHIAVONE, Comandante del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina, il Prof. Renato ACCORINTI, Sindaco di Messina, il Col. Corrado BENZI, Comandante del 5° Reggimento Fanteria Meccanizzata “AOSTA”, il Col. Enrico MESSINA, Direttore dell’Ospedale Militare, il C.V Santo Giacomo LEGROTTAGLIE, Comandante di MARIDIST, il Dott. Carmelo DI VINCENZO, Direttore Ispettorato Dipartimentale delle Foreste, il Dott. Pasquale BARRECA, Primo Dirigente e Capo di Gabinetto della Questura di Messina, il Dirigente scolastico, gli insegnanti e gli alunni della scuola elementare di Briga Marina, intitolata alla memoria del Caduto e il Coordinatore Provinciale ed i rappresentanti delle Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri provenienti da tutta la provincia. Il Generale di C.A. Ugo ZOTTIN, Comandante Interregionale Carabinieri Culqualber ha ricordato la memoria del M.A. s. UPS Alfio RAGAZZI e di tutti i caduti di Nassiriya, ringraziando la vedova per l’organizzazione della manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *