Bellezza. Pelle da rugiada grazie ai petali di rose

La rosa, da secoli, è il simbolo di amore, devozione, ammirazione, bellezza e perfezione. È il fiore  per eccellenza, è il più amato,regalato e con i suoi molteplici colori si adegua a tutte le situazioni.

 La Madonna ama le rose

Pure la Madonna ama questo fiore, lo testimonia Juan Diego Qualle che nel 1531 vide la Santa Vergine più volte a Guadalupe, in Messico. Colui al quale la Madonna volle manifestarsi era un azteco che si convertì al Cristianesimo. Vide Maria Santissima per più di una volta, nei giorni seguenti alla festività dell’Immacolata Concezione,dal9 al 12 dicembre.

 La leggenda

Maria gli apparve per la prima volta su un colle e gli chiese di far erigere, ai piedi di esso, un santuario in suo onore. Juan informò il vescovo che però non gli credette. Dopo la seconda apparizione ed il racconto al prelato, questi lo ascoltò ma chiese una prova che confermasse il fatto. La Vergine  allora promise a Juan, un “segno” per il giorno dopo chiedendogli di tornare al colle e raccogliere dei fiori di Castiglia. Sarebbe stato il segno che avrebbe fatto ricredere il Vescovo, poiché quei fiori variopinti e profumati si trovavano in una pietraia e rappresentavano una tipologia floreale insolita per la stagione. Juan Diego raccolte le rose le avvolse nel suo mantello e tornò nuovamente dal Vescovo davanti al quale, tolte le rose dal mantello, sul tessuto grezzo apparve  impressa l’immagine della Santa Vergine. Nacque così il Santuario di Nostra  Signora  di Guadalupe in Messico, il più  frequentato  ed  amato di tutto il Centro  e Sud America e che, ogni anno, il 12 dicembre, viene visitato da oltre  20  milioni di pellegrini.

 La rosa e la bellezza

La rosa è uno  dei  fiori  più apprezzati,da secoli usata per la  bellezza. Trattamenti  con unguento di rosa, acqua  delle rose, bagno di petali di  rosa che assicurano  la rigenerazione  delle cellule  della pelle. Molto  usato  in cosmetica è l’olio di rosa, più  precisamente, l’olio  di  Rosa  Bulgara Damascena, molto rara e delicata, coltivata in Bulgaria. I petali di rose vengono  raccolti a mano,la mattina  presto, finche  c’è ancora  la rugiada sui fiori. Le più rinomate  ditte  in cosmetica  d’Europa, America e Australia  preferiscono  l’essenza  di  rose bulgara che, da tre  secoli ormai,mantiene immutate le sue pregiate qualità.Il profumo  della rosa  dona  euforia, felicità all’olfatto e influisce positivamente sugli stati  ormonali. Le sostanze contenute  nei  petali aprono  e  rafforzano il cuore, rilassano l’anima, attivano la disposizione per  tenerezza e amore, danno gioia e favoriscono l’autostima.

 La rosa è commestibile

Quasi  tutte le rose  sono commestibili. Con i fiori freschi, appena sbocciati e non trattati,si possono fare deliziose marmellate, sciroppi…. Sono perfette  per ogni occasione, incluso per il tè pomeridiano. Preparando  questo  tè  si ottengono mille benefici anche per il corpo.

La rosa rimedio medico

La rosa  è anche un antisettico, astringente  ed un rinfrescante. È un straordinario riequilibrante in grado di  rinforzare il sistema  nervoso, favorire la digestione. Un buon depurativo che tiene lontano  i raffreddori di stagione perchè i batteri muoiono quando entrano in contatto con i petali di rose. Lenisce le infiammazioni, ha capacità  idratante e mantiene la pelle  a lungo  idratata. Combatte efficacemente le rughe e le venuzze sul viso. Di solito i petali si raccolgono nel mese di Maggio ma per protrarre nel tempo sapori e profumi della bella stagione, nei secoli, sono stati sperimentati nuovi sistemi di conservazione tant’è che le erboristerie hanno in vendita il prodotto  anche a dicembre.

Victoria Verdes