Falcone, 42enne in manette per droga

I carabinieri di Falcone, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, hanno arrestato il 42enne L.F. L’uomo si trovava ai domiciliari, dall’11 luglio scorso, per spaccio di sostanze stupefacenti.

Il Tribunale del Riesame di Messina, in seguito all’Appello della Procura della Repubblica di Patti, diretta dal Procuratore Capo, Angelo Vittorio Cavallo ha aggravato la misura cautelare.

L’uomo era rimasto coinvolto in un’indagine coordinata dal sostituto procuratore di Patti, Giorgia Orlando e che, nei mesi scorsi aveva interessato 13 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, furto, ricettazione, riciclaggio e danneggiamento di sistema informatico.

Durante gli arresti domiciliari, L.F. era stato arrestato perchè sorpreso nel suo domicilio in compagnia di una persona, senza la necessaria autorizzazione del Giudice e gli erano nuovamente stati assegnati i domiciliari. Il provvedimento era stato appellato dalla Procura ed ilTribunale del Riesame di Messina  ha ora  disposto la custodia in carcere.