Coronavirus, è San Rocco il Patrono dei contaggiati

Coronavirus combattilo con Aglio, Zenzero, Limone, Miele mescolato con ….una invocazione a San Rocco protettore dei contagiati e non solo…..
Coronavirus, nelle ultime settimane dovunque andiamo tutti parlano di questo virus che ha recentemente provocato anche la sospensione di riti reliosi in Chiesa consigliando la preghiera personale.
Invece nel periodo della peste nel 1350 dove la paura della fine dell’umanità o della stessa morte era vissuta con ansie simili dall’Italia (primo paese ad essere colpito in Europa) alla penisola Iberica, dalla Germania, all’Inghiltera era affrontata in un altro modo.
I santi in quel periodo placavano le epidemie accrescendo le preghiere e confidavano nell’aiuto di Dio. Uno di quei santi coraggiosi è San Rocco, nativo di Montpellier, in Francia. Dopo aver venduto tutti i suoi beni si mise in cammino verso Roma e attraversò l’Italia curando e confrontando i malati di peste.
Nonostante le notizie sulla vita siano poche e imprecise, è uno dei Santi più amati e popolari. Invocato dal Medioevo come protettore dal terribile flagello dalla peste tanto che il Concilio di Costanza nel 1414 lo invocò santo per la liberazione dall’epidemia che era scoppiata.
E’ il protettore di malati infettivi, invalidi e prigionieri.
Il più famoso miracolo di San Rocco sarebbe avvenuto all’ospedale del Santo Spirito di Roma dove è stato guarito un cardinale, liberato dalla peste dopo aver tracciato sulla sua fronte il segno di Croce. Varie tradizioni segnalano la presenza del Santo a Rimini, Forlì, Cesena, Parma, Bologna.
Nel 1371 è a Piacenza presso l’ospedale di Nostra Signora di Betlemme. Qui proseguì la sua opera di conforto e di assistenza ai malati, finchè scoprì di essere stato colpito dalla peste.
Di sua iniziativa o forse scacciato dalla gente, si allontana dalla città e si rifugia in un bosco vicino Sarmato, in una capanna vicino al fiume Trebbia. Qui un cane lo trova e lo salva dalla morte per fame portandogli ogni giorno un tozzo di pane, finchè il suo ricco padrone scopre il rifugio del Santo.
Per fortuna viviamo in un altro secolo, abbiamo una medicina avanzata che ci fornisce il famoso antibiotico che ci permette di curare tantissime malattie infettive, virale…….Ma l’antibiotico presenta diversi effetti collaterali e alterano la flora batterica intestinale, abbassando le difese immunitarie. Esistono però in natura rimedi con caratteristiche antibatteriche, antivirali e disinfiammanti che possono essere assunti anche a scopo preventivo, che evitano di indebolire l’organismo e, anzi, lo aiutano a rinforzare il sistema immunitario.
Volete imparare a preparare un potente rimedio Antivirus?
E molto semplice basta avere a disposizione limone, zenzero, miele, aglio. Questi ingredienti mescolati sono molto salutari e utili per donare al nostro sistema immunitario tutti i nutrienti di cui ha bisogno per mantenersi forte e in grado di lottare contro qualsiasi tipo d’infezione.
Il limone – ricco di Vitamina C, ha la capacità di attivare i globuli bianchi. Ricco di proprietà antibiotiche e antivirali che aiutano a combattere e prevenire una grande quantità di virus e batteri.
Lo zenzero – è diventato molto popolare grazie alle sue molteplici proprietà medicinali, tra le quali ricordiamo l’azione antinfiammatoria e mucolitica. Questo ingrediente molto potente può essere utile per stimolare la risposta immunologica dell’organismo al fine di prevenire, combattere tutti i virus e i batteri che possono causare malattie come l’influenza, il raffreddore, il catarro, la tosse o asma.
Il miele – numerosi studi permettono di affermare che il miele è un potente antibiotico utile a eliminare virus e batteri che causano influenze e raffreddori.
L’aglio – potente antibatterico a largo spettro ed antivirus, specialmente se utilizzato, come nella regione midi francese e nell’Italia meridionale ai tempi delle nostre nonne, ha effetto su tutto l’organismo e, in particolare sull’intestino crasso, ripristinando anche l’equilibrio della flora intestinale, disinfettante polmonare, tumori ai polmoni.
Secondo un’antica ricetta basta avere: 2 limoni grandi, con la scorza, mezza radice di zenzero, 200 ml di miele biologico (8 cucchiai) e 7 spicchi d’aglio per ottenere un auentico “medicinale”
Quando il vostro mix sarà pronto, versatelo in un contenitore di vetro a chiusura ermetica e conservatelo in frigorifero. Consigliabile consumarne un cucchiaio al giorno. Se conservate questo rimedio in frigorifero a lungo e notate che il miele inizia a cristallizzarsi, una buona soluzione è quella di scaldarlo a bagnomaria per non sprecarlo. Ecco, detto e fatto ! Niente paura , se abbiamo un buon Sistema Immunitario,vuol dire avere una Salute di Ferro !
Victoria Verdes