Città Sant’Agata, a rischi la panchina di Antonio Reale

C'è fibrillazione negli ambienti calcistici santagatesi dove potrebbe interrompersi il rapporto tra la dirigenza e il trainer Antonio Reale. Il preseguimento della collaborazione sarebbe legato al risultato di domenica prossima: nel caso in cui la squadra non dovesse vincere in casa con il Campofelice, la società potrebbe decidere l'esonero dell'allenatore.

di  Gino Pappalardo

Sono giorni piuttosto frenetici quelli che accompagnano il Città di Sant’Agata, compagine militante nel girone C di Prima Categoria, verso la delicata sfida di campionato con il Campofelice.  Secondo alcune indiscrezioni circolate negli ambienti sportivi, la società santagatese potrebbe dare il benservito all’allenatore Antonio Reale, qualora, domenica prossima, non riuscisse a battere la formazione palermitana, tra le mura amiche dello stadio ‘’Daniele Romano’’. La risicata vittoria interna ottenuta a spese del fanalino di coda Collesano, non è bastata a convincere la dirigenza capeggiata dal vulcanico ‘’patròn’’ Filippo Miracola, insoddisfatta degli altalenanti risultati ottenuti in questo primo scorcio di stagione dal ‘’Città’’ (cinque punti nelle prime quattro giornate, frutto di due pareggi ed un solo successo), relegato al nono posto in classifica e lontano dall’agognata zona play – off. Al giovane trainer Reale, sarà, dunque, concesso un residuo credito di fiducia per salvare la propria panchina, ma, all’orizzonte, comincia già a delinearsi l’ipotesi di una soluzione interna, che risponderebbe al nome di Biagio Tomasi, attuale ‘’vice’’ dello stesso Reale e selezionatore della rappresentativa ‘’juniores’’ rossazzurra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *