Messina ancora senz’acqua, la gente è esasperata

A causa di una frana che sabato scorso ha danneggiato la condotta.

Messina senz’acqua da sabato scorso. Una frana ha causato un danno di notevole entità alla condotta di Fiumefreddo. La riparazione partita dal comune di Catalabiano, procedeva spedita fino a ieri pomeriggio, quando i vertici dell’Amam in una conferenza stampa, hanno dato la tragica notizia: niente acqua per altri quattro o cinque giorni a causa di un nuovo smottamento del terreno. La città’ dello Stretto lambita dal mare, resta a secco. Una beffa insopportabile per i messinesi. Oggi davanti alla prefettura dove si e’ tenuto un tavolo tecnico per tentare di arginare l’emergenza, tantissimi cittadini hanno protestato agitando dei campanacci. Alla riunione assente Renato Accorinti rimasto a palazzo Zanca in attesa di incontrare i capigruppo. A rappresentare la giunta gli assessori Guido Signorino e Sergio De Cola. Tra le ipotesi possibili l’arrivo di navi che possano rifornire la città’ del bene più’ prezioso. Danni incalcolabili per i cittadini, disagi inenarrabili specie per anziani, bambini e malati. Scuole chiuse, così’ molte attività commerciali. Messina già sottoposta al dramma rifiuti si trova a dover fronteggiare una nuova e ferale emergenza. Dalla regione nessuna nuova, dal momento che il governatore dopo aver azzardato la giunta, e’ volato a Tunisi, in attesa che alleati vecchi e nuovi capeggiati dal partito democratico, dipanino la matassa nomine. Intanto i messinesi resistono ad una situazione che in alcuni quartieri e’ davvero sconsolante. La colpa non e’ del sindaco dal momento che il guasto e’ in un altro comune, ne dei lavoratori dello’ Amam che si scontrano con una nuova ulteriore frana, neppure del sindaco di Calatabiano che ha firmato l’ordinanza per intraprendere le riparazioni necessarie, ma sicuramente non e’ dei messinesi. L’attrice Maria Grazia Cucinotta lancia dalla Cina, un accorato appello al governo nazionale sperando in un pronto e risolutivo intervento, Rosario Fiorello sui social network invita i suoi numerosissimi fan a condividere la richiesta d’aiuto. Intanto Messina sogna i suoi fasti antichi, quando era visitata da intellettuali provenienti da ogni angolo d’Europa, che se arrivassero oggi resterebbero a dir poco sconcertati.
Marina Romeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *