Controlli dei carabinieri nel finesettimana, due arrestati

SFINTU EmanuelBERTUCCELLI PietroMESSINA – In manette un cittadino rumeno che aveva rubato due paia di jeans in un centro commerciale ed un pregiudicato messinese bloccato dopo un lungo inseguimento e responsabile di oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni.

Venerdì scorso i carabinieri sono intervenuti in un centro commerciale di Tremestieri dopo una chiamata al 112. Un giovane di origini rumene, Emanuel Sfintu, 19 anni era stato bloccato dagli addetti alla vigilanza del negozio perchè in una borsa a tracolla aveva nascosto due paia di jeans che non aveva pagato. Il giovane aveva però tentato di divincolarsi per fuggire, strattonando il vigilantes. I carabinieri, giunti sul posto, lo hanno preso in consegna accompagnandolo in caserma, dove, è stato dichiarato in arresto per rapina impropria. Dagli accertamenti dei militari è emerso che il diciannovenne, recentemente, era stato condannato per analogo reato. Sottoposto a giudizio per direttissima, stato condannato alla misura degli obblighi di firma.

Sabato sera invece, i carabinieri, dopo un lungo inseguimento insieme alle volanti della polizia, hanno arrestato Pietro Bertucceli. L’uomo viaggiava a bordo di una moto che, all’incrocio tra Via La Farina e via Tommaso Cannizzaro non si è fermata al rosso del semaforo.
I carabinieri, a bordo di un’auto che si trovava nei pressi hanno provato a fermarlo ma il centauro nonostante l’alt è fuggito dando vita ad una corsa per le trafficate vie della città, percorrendo strade in controsenso nel tentativo di seminare gli inseguitori. Scattato l’allarme anche alcune volanti della polizia si sono aggiunte a quelle dei carabinieri per bloccare il fuggiasco. All’altezza del bivio per Santa Lucia, il fuggitivo, dopo aver superato una fila di auto si è trovata la via sbarrata da una delle volanti. Nel tentativo di scansarla è però caduto dal ciclomotore. Bloccato da carabinieri e poliziotti, non prima di avere opposto un’energica esperienza, tanto da causare delle contusioni ai militari. Bertuccelli, dai successivi accertamenti, è risultato gravato dall’obbligo di permanere in abitazione dalle ore 21.00 alle 07.00. Condotto in Caserma è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, e denunciato per guida senza patente. In attesa del processo per è stato accompagnato agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *