Pena residua per rapina e furto, un arresto a Barcellona

MILONE Francesco SebastanoIn manette è finito Francesco Sebastiano Milone, 32 anni, residente nella Città del Longano. L’uomo deve scontare, per cumulo di condanne, una pena residua di 2 anni, 10 mesi e 23 giorni. A notificare il provvedimento i carabinieri che lo hanno accompagnato al carcere di Gazzi. I fatti per cui è stato condannato, risalgono al 2009 ed al 2012 tra Barcellona e Messina.

I Carabinieri della stazione di Barcellona, agli ordini del Luogotenente Salvatore PINO, hanno arrestato Francesco Sebastiano MILONE, 32 anni, pregiudicato, residente a Barcellona , su provvedimento di Ordine di Carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzione Penale della Procura della Repubblica di Barcellona, a firma del Procuratore, Emanuele CRESCENTI.
Il provvedimento scaturisce da due sentenze per cumulo pene, con il quale è stata determinata la complessiva condanna del MILONE a scontare poco meno di 3 anni di carcere. I legali del Milone avevano presentato istanza al Tribunale di Sorveglianza di Messina per ammissione a misure alternative alla detenzione. Il Tribunale però ha rigettato la richiesta disponendo che la pena doveva essere espiata in regime di detenzione carceraria presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi. Le sentenze, divenute definitive a carico del condannato, riguardano la rapina ai danni di una persona commessa a Barcellona. il 4 maggio 2012 ed il furto aggravato in abitazione commesso a Barcellona e Messina nell’anno 2009. Milone, nel pomeriggio di ieri, dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *