Torrenova, domenica la festa della Santa Patrona

Torren1Torren2E’ tutto pronto per le celebrazioni, molto attese dalla comunità torrenovese, da sempre particolarmente coinvolta. I festeggiamenti sono già nell’aria che si respira nel paese, cornice di una comunità sempre più unita che partecipa attivamente nel proprio piccolo alla buona riuscita dei festeggiamenti che avranno inizio sabato 29 e proseguiranno sino a domenica 30 Ottobre. La chiusura con ilo concerto di Ivana Spagna.

Anche quest’anno, il programma della festa, organizzata dal comitato Maria Santissima Addolorata in collaborazione con il parroco del paese Padre Maurizio Provenzale e con il patrocinio del comune, si presenta ricco di appuntamenti. Dopo lo sparo di bombe d’artificio previsto in mattinata, sempre sabato 29 alle ore 15 il corpo bandistico “Città di Torrenova” percorrerà le vie del paese aprendo ufficialmente i solenni festeggiamenti . Alle 16.30 la Chiesa Madre accoglierà tutti i fedeli in occasione della recita del Santo Rosario e alle 17.00 preghiera dei Vespri, a seguire “Vestizione della Madonna Addolorata”. Alle 18 è prevista la processione del Simulacro della Vergine Addolorata che percorrerà via Caputo, Mazzini e Meli con arrivo in Chiesa San Pietro dove si terrà la celebrazione eucaristica presieduta da don Benedetto Lupica e gemellaggio con con la parrocchia” Maria Santissima Addolorata “di Torre a Tortorici. In serata, tanto divertimento in piazza Rosario Inferrera per la terza edizione “Balla e in Canta i Nebrodi”, a cura della associazione del paese Pro Familia.
Domenica 30, i festeggiamenti risuoneranno a partire dalle ore 8.00 con lo sparo di bombe ed il giro del corpo bandistico. Alle 8.30 Santa Messa in Chiesa San Pietro. Alle 10.0o, il tradizionale appuntamento con la consegna delle chiavi della città alla Vergine Addolorata. Il sindaco Salvatore Castrovinci, il presidente del consiglio comunale Massimiliano Corpina e tutta l’amministrazione comunale, accompagnata dalla Banda Municipale, partirà dal municipio verso Chiesa San Pietro per questo importante momento dall’alto valore simbolico che da sempre caratterizza la festa patronale torrenovese. Dopo la consegna delle “chiavi” della città alla Vergine da parte del primo cittadino ,ogni anno visibilmente emozionato dato il momento storico e religioso particolarmente significativo per l’intera comunità, avrà luogo la Santa Messa. Al termine dell’eucarestia, processione del Simulacro della Vergine Addolorata per le vie Meli, Mazzini, Tasca e Nazionale con arrivo alla Chiesa Madre. Nel pomeriggio, apartire dalle 17.30 recita del Santo Rosario in Chiesa Madre e , a seguire, verrà celebrata la Santa Messa. Anche quest’anno, il comitato organizzatore, di concerto con l’amministrazione comunale, non ha deluso le aspettative della comunità torrenovese, ormai abituata ai grandi appuntamenti in calendario negli ultimi anni, e propone una serata indimenticabile che coinvolgerà moltissimi presenti dai paesi vicini grazie al concerto di Ivana Spagna, previsto in Piazza Autonomia alle 21.30. Seguirà l’estrazione dei biglietti dell’Addolorata e lo spettacolo dei giochi pirotecnici alle 24 che decreterà la chiusura dei festeggiamenti in onore della Santa Patrona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *