Donazione di sangue, iniziative a Caronia

Un sabato, quello scorso,  intenso di attività socio-sanitaria e culturale  a Caronia , nella Società Operaia, guidata dal Presidente Tino Lamonica. Prima, la significativa campagna di sensibilizzazione sulla donazione del sangue, organizzata dalla stessa Società, con l’AVIS comunale di Mistretta ,Motta D’Affermo, Tusa, rappresentata dal suo presidente, Ispettore  Sebastiano Chiella. Contributi  e assunzioni di impegni significativi  sono stati apportati all’iniziativa della donazione , quale grande gesto di altruismo e generosità,  oltre che da  Tino Lamonica e dall’Ispettore Sebastiano Chiella, che ha parlato, quest’ultimo,  della loro realtà sempre in crescendo,  anche dai relatori: Antonino D’Onofrio, Sindaco di Caronia,   che ha dato la disponibilità dei locali per la futura nascita a Caronia di un’associazione comunale  di donatori, dall’Avis di Falcone, con il Rappresentante , Pasquale Bucolo e dall’Arciprete locale  don Carmelo Scalisi e da altre figure intervenute compreso la d.ssa Mascali Laura, che  sarà il punto di riferimento per Caronia.

Poi, intorno  alle 18:30 , il momento letterario con la presentazione del  libro dal titolo :”Colei che non voleva essere dimenticata” di Daniela Serio di Messina, vissuta fino all’adolescenza tra la cittadina di Lipari, che considerava sede della sua libertà e Caronia, invece , luogo di familiarità e valori umani.  L’incontro culturale, ovviamente, introdotto dal Presidente della Società, ha visto il breve saluto del Sindaco, dell’Arciprete, e poi, dello storico e anche cugino, Totò Serio, che ha presentato  l’autrice  evidenziando l’amore “puro, innocente” contenuto nel  libro, per Caronia, per la gente,  per la nonna che non ha mai conosciuto ed ha letto alcuni  passi di esso. A conclusione, si è ritenuto felice di poter affermare  che con l’opera letteraria , anche Daniela, assieme ad altri, è diventata una  “Calactina”. Commossa ed emozionata l’autrice  ricordando “le coccole e l’affetto ricevuto  a Caronia” ha spiegato che il libro è nato dall’impulso forte del “sentire” attraverso  il passare dei suoi anni. Ha precisato che  non è una biografia ma un raccontare di alcuni  episodi  di vita che l’hanno segnata e che lo scopo è quello di farli conoscere all’umanità , con la speranza che in ogni coscienza ci possa essere uno  spiraglio di vita.

Altra correlata attività, il Tour di San Martino, in svolgimento domenica 10 novembre  organizzato dall’Associazione Caronia Trekking, in collaborazione con altri Enti, Associazioni e Imprese, caratterizzato da un incontro sulla conoscenza generale sui funghi di Caronia , dalla visita guidata al centro storico tra vicoli  e piazze scoprendo colori e profumi della vita di un tempo e un concorso fotografico dal tema “Fotografando e camminando fra i colori, sapori del borgo.

                                                                Santina Folisi