Condannato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, arrestato a Gioiosa Marea

I Carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Messina, hanno arrestato il 65enne A.T. per i reati di resistenza, oltraggio e violenza a Pubblico ufficiale, inosservanza alle prescrizioni inerenti alla misura della Sorveglianza Speciale  e tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Ieri i carabinieri hanno rintracciato l’uomo che è anche accusato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e lo hanno arrestato.  I fatti si erano verificati tra il 2007 ed il 2012 nella Provincia di Palermo ed a Gioiosa Marea. Ultimate le formalità di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari per l’espiazione della pena.