Lions-club Sant’Agata, conclusa l’iniziativa “interconnettiamoci… ma con la testa”

“INTERconNETtiamoci… ma con la testa!” è un’attività di formazione e informazione nel settore della sicurezza informatica, finalizzata ad aumentare la consapevolezza dei ragazzi durante la loro navigazione sul web. Internet è diventata nel tempo una componente irrinunciabile della nostra vita e offre enormi opportunità di comunicazione e di miglioramento. Sono molti però i pericoli legati all’utilizzo sempre più intensivo e precoce della rete. Da una parte, c’è il rischio che dal mondo esterno arrivino in casa nostra truffe, violenza ed altre minacce; dall’altro, è facile perdere di vista, durante la navigazione, il mondo reale e lasciarsi andare a comportamenti diversi da quelli tenuti nella vita di tutti i giorni.
Il mondo virtuale può quindi rappresentare un rischio per qualunque tipo di utente. Per i ragazzi essere “nativi digitali” rappresenta indubbiamente un enorme vantaggio nell’approccio alle nuove tecnologie, ma molto spesso questo non li protegge dai rischi che possono correre durante le loro attività online, a causa della loro età, maturità e scarsa conoscenza delle regole (o della mancanza di esse) nella giungla della rete. Il service è stato organizzato dal dott. Franco Di Maria , presidente del sodalizio di servizio santagatese, di concerto con la dirigente scolastica , prof.ssa Maria Larissa Bollaci ed il delegato del Service, dott. Giuseppe Iacono. Un ‘attenta e puntuale disamina sull’uso consapevole della rete e sui pericoli che si celano dietro di essa è stata posta in essere da illustri relatori, dopo i saluti del presidente del Lions Clud di Sant’Agata Militello, neurologo Franco di Maria, del sindaco Bruno Mancuso , della dirigente Maria Larissa Bollaci. Hanno relazionato nel seguente ordine: il dott. Giuseppe Iacono, il professore universitario, sociologo e giornalista Francesco Pira,  il vicequestore Gaetano Di Mauro, dirigente del commissariato di polizia santagatese e l’avvocato e giornalista Francesca Alascia. Gli studenti delle seconde classi,  che in precedenza avevano partecipato ad un Pon sull’argomento , referente la prof.ssa Pinuccia Leone, hanno ascoltato con attenzione e rivolto domande di approfondimento ai relatori. Al termine a tutti gli intervenuti sono stati consegnati  dal presidente Di Maria i guidoncini del Lions. Le attività di “INTERconNETtiamoci… ma con la testa!” sono iniziate nel 2013 grazie al Lions Club Cecina che, attraverso un suo socio, Piero Fontana, esperto di sicurezza informatica, ha proposto questo service estendendolo progressivamente ad altri club toscani. Nel 2016 è diventato Service distrettuale (108 La Toscana) e, nel maggio del 2019, è stato scelto come Service nazionale al congresso di Montecatini Terme. “INTERconNETtiamoci” è stato accolto in ogni sede scolastica con entusiasmo, nella consapevolezza dell’estrema attualità della problematica e della necessità di formare i ragazzi sull’argomento. I risultati sono stati eccellenti. Nei 6 anni di attività, sono state effettuate ben 274 conferenze, coinvolgendo oltre 22.000 ragazzi e 5.000 adulti, di cui oltre 1.800 personale scolastico. Il sodalizio santagatese sarà adesso impegnato nella raccolta alimentare domani, organizzata dal Portico di Salomone , guidato da Carmelo Corica, dal torneo di Burraco di beneficenza, organizzato dalla segretaria Lions, prof.ssa Elena Franzone.  il prossimo 30 novembre, nei locali del Palamangano  e dalla tombolata di beneficenza, il prossimo 14 novembre, nei locali del circolo Dante Alighieri, dalle ore 18, per raccogliere fondi da destinare alla Fondazione Lions ed alle associazioni Punto Betania- azione Cattolica ed al Portico di Salomone che si occupano della distribuzione alimentare ai meno abbienti .

Giuseppe Mesi