Alcara li Fusi e la sua solennità per Sant’Antonio Abate

In occasione della ricorrenza di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, si è rinnovata ad Alcara li Fusi, il 17 gennaio, la tradizionale benedizione degli animali.
Di mattina presto, dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa di San Pantaleone, sul sagrato della chiesa, sono stati benedetti gli animali presenti: cavalli, cani, uccellini, vitelli, pecore, asini, accompagnati dai loro proprietari.
Subito dopo sono stati distribuiti i “panetti di Sant’Antonio”, benedetti dall’arciprete Padre Guido Passalacqua durante la Santa Messa.
Si tratta di una manifestazione fortemente voluta dall’associazione di Alcara li Fusi, “Cavalieri del Calanna”, che ormai da tanti anni ha ripreso una millenaria tradizione che rischiava di perdersi per sempre, con rinnovato spirito di amore per gli animali ed il territorio.
La tradizionale benedizione degli animali ha visto anche quest’anno grande partecipazione da parte della popolazione locale, anche bambini, accompagnati da numerosi piccoli grandi animali. Un plauso alla associazione di Alcara e al reverendo Padre Guido per aver dimostrato anche quest’anno un forte amore per natura e per gli animali alla riscoperta di antiche tradizioni locali.
Giuseppe Mesi