Città Sant’Agata in trasferta a Gela. Intervista a Giuseppe Costa

Se è vero che tre indizi costituiscono una prova, non è azzardato ritenere il Citta’ di Sant’Agata all’altezza di reggere il passo della capolista Paternò, nonostante il divario in classifica di sei lunghezze. Certo, il percorso sarà ancora lungo ed irto di ostacoli, ma gli ultimi 270’ di gloria, seppur contro avversari di modesta levatura (Atletico Catania, Real Siracusa Belvedere ed Acicatena Calcio 1973), hanno conferito maggiori sicurezze ai ragazzi di mister Pasquale Ferrara, che continuano a credere ad un eventuale ribaltone al vertice.

Una striscia di sette risultati utili e la straordinaria prolificità di un attacco (55 reti all’attivo) che si sta confermando il migliore del Girone B dopo 20 giornate, testimoniano il momento felice dei biancazzurri, le cui quotazioni tendono, ora, al rialzo, in vista dello sprint finale di un campionato che promette ancora emozioni, senza escludere colpi di scena.

“Il nostro obiettivo – dichiara il centrocampista Giuseppe Costa – è sempre quello di guardare avanti, partita dopo partita, consapevoli che le somme si tireranno alla fine e che il Paternò può rallentare la sua corsa”.

Domenica renderete visita ad un Gela F.C. che naviga in acque paludose di classifica. Per l’occasione, mister Pasquale Ferrara recupererà capitan Cicirello, reduce da un fastidioso infortunio che lo ha tenuto ai box per più di una settimana. Oltre a lui, sulla linea mediana, si rivedrà anche Claudio Calafiore, che ha beneficiato di una riduzione di pena a tre turni, sui quattro originariamente inflittigli dal Giudice Sportivo, e riferiti alla gara dello scorso 12 Gennaio, sul campo del Palazzolo. La loro presenza in squadra vi fa sentire più tranquilli?

“Cicirello e Calafiore ci garantiranno più soluzioni sul piano tattico, ma non possiamo permetterci di dormire sonni tranquilli: il Gela F.C. è alla disperata ricerca di punti per la salvezza, e non starà di certo a guardare. Noi, però – conclude – non ci lasceremo intimorire, e, come già accaduto nelle ultime tre uscite, giocheremo per centrare l’intera posta in palio”.

Gino Pappalardo (Addetto Stampa A.C.D. Città di Sant’Agata)