Sant’Agata calcio, a Gela quarta vittoria consecutiva: intervista Calafiore

Le parole del centrocampista Claudio Calafiore, nel post – partita contro il Gela F.C.:

Tre punti importanti, per la quarta vittoria consecutiva di un Citta’ di Sant’Agata che ribatte colpo su colpo alla capolista Paternò, le cui distanze in classifica (- 6) rimangono invariate, dopo 21 turni di campionato. Al “Vincenzo Presti” di Gela, i biancazzurri si impongono con il risultato di 2-1, grazie alle reti di Tiscione ed Iraci, rispettivamente siglate in avvio di primo e di secondo tempo.

I padroni di casa sfoderano l’orgoglio con Tomaino, ad un quarto d’ora dalla fine, ma non basta per impedire al team allenato da Pasquale Ferrara di vestire i panni del corsaro per la settima volta in stagione, su dieci appuntamenti in trasferta fin qui annotati in calendario.

Un match tutt’altro che di semplice interpretazione per i biancazzurri, bravi a far valere il loro maggiore spessore tecnico, contro un avversario bisognoso di punti – salvezza, e che, a tratti, se l’è giocata senza alcun timore: <<Sapevamo di affrontare – commenta il centrocampista Claudio Calafiore (al rientro dopo una lunga squalifica e capitano per l’occasione, in assenza del centravanti Giorgio Cicirello, reduce da un fastidioso infortunio, ma seduto in panchina) – una squadra pronta a lottare con il coltello fra i denti: normale, per chi staziona in zona play – out, soprattutto in questa fase del campionato, ed è costretto a gettare il cuore oltre l’ostacolo, senza fare sconti a nessuno. Il Gela F.C. mi ha impressionato in positivo: ha tenuto alti i ritmi fin dall’inizio, ma noi, pur soffrendo un po’, siamo riusciti a fare la differenza. Di strada da percorrere – conclude – ce n’è ancora molta… pensiamo ad andare avanti con fiducia, e senza fare troppi calcoli>>.
Gino Pappalardo (Addetto Stampa A.C.D. Città di Sant’Agata)