Capo d’Orlando, associazioni ed imprenditori collaborano col Comune

Con una nota stampa il consigliere comunale Renato Mangano sostiene che “Un dinamico associazionismo e una ritrovata vivacità imprenditoriale coadiuvati anche dall’ Osservatorio Comunale per il Turistico, saranno le novità del 2020 per rilanciare l’immagine di Capo d’Orlando”.

Siamo alle porte della primavera, in un batter d’occhio saremo in estate, con una rigenerata Imprenditoria paladina determinata nel rilancio socio economico della Perla del Tirreno.

La collaborazione data all’amministrazione da associazioni e privati nella programmazione della prossima stagione primaverile-estiva, turistico-culturale-sportiva, è l’ennesima dimostrazione della laboriosità e lungimiranza della classe imprenditoriale paladina.

Si è avuta l’impressione, infatti, che lo sperpero di denaro pubblico nelle pregresse stagioni e il continuo cambio di assessori al turismo, ben 3 fino adesso, abbiano ampiamente penalizzato il motore principale dell’economia del nostro paese.

Accogliamo con ottimismo e positività il contributo fattivo di associazioni di imprenditori, di pescatori, di tour operator, di ristoratori che mettendo a disposizione della macchina amministrativa idee e risorse, investono nella programmazione turistica e nel rilancio economico del paese, ma ci domandiamo con quali servizi collaborerà l’ amministrazione Ingrilli?

Da quando il depauperamento delle casse comunali è diventato di dominio pubblico, abbiamo metabolizzato quanto sia indispensabile l’intervento dei privati nell’offerta turistica. La minoranza consiliare osserva il crescente affacciarsi di associazioni e comitati civici e nel condividere il gioco di squadra di istituzioni ed imprenditori, attende l’approvazione in consiglio comunale del regolamento per l’ “Istituzione dell’Osservatorio Comunale per il Turismo”, organo consultivo a cui sono chiamati a partecipare anche quelli stessi soggetti di cui finora abbiamo detto e cioè gli imprenditori orlandini, per renderli protagonisti delle future scelte politiche di marketing e di programmazione Turistica- Enogastronomica – Commerciale .

Ognuno sta facendo del proprio meglio per dar vita ad una nuova e ricca stagione estiva. Dall’ amministrazione paladina cosa arriverà?

Una risposta puntuale, innovativa e qualificata non può non arrivare che con il primo deliberato del richiamato strumento di concertazione e programmazione turistica, che la commissione consiliare permanente presieduta dal consigliere Scafidi e partecipata dal vice Gazia e dai componenti Liotta e Mangano, aveva già esitato positivamente nello scorso anno.